Richiedi infoinformazioni
Richiedi infoinformazioni
CIRCLE SONG
Sabato 6 novembre ore 16:00 prima masterclass dell'anno con Francesca Calliera. Iscrizioni aperte.

La Circle Song è una forma di improvvisazione corale basata su una continua dialettica tra un facilitatore e un ensemble corale, attraverso la voce e gesti codificati

Ideata da Bobby McFerrin, cantante statunitense nonché compositore, direttore d’orchestra e improvvisatore vocale, la tecnica della “Circlesinging” rappresenta un viaggio nell’espressione artistica e nelle sue infinite combinazioni, rivolto a cantanti, amanti della vocalità e della musica.

A cura di:

CIRCLE SONG

CORSO ADULTI

4 masterclass da 180 minuti l’una, a cadenza bimestrale da ottobre a giugno

I partecipanti saranno coinvolti nella creazione di composizioni estemporanee improvvisate, costituite da piccoli moduli melodici e/o ritmici assegnati dal Facilitatore. Il direttore della composizione, attraverso una semplice gestualità, dirigerà l’andamento delle varie parti come succede in un’orchestra, con la differenza sostanziale che, non essendoci spartiti musicali precostituiti, quello che si andrà a creare sarà qualcosa di unico e sempre diverso.

Ogni “corista” intraprende così un percorso individuale che ha una valenza non soltanto artistica, ma anche didattica, poiché sviluppa la creatività, migliora la percezione e l’ascolto della musica, del ritmo, il rapporto con la propria vocalità, la coesione con le altre voci, i rapporti di dinamica e le differenze stilistiche.

Nel contesto formativo, questa attività aiuta inoltre a sviluppare la coesione, il lavoro in team e l’inclusione di ogni membro nel gruppo secondo le proprie qualità. Le lezioni si svolgeranno a cadenza settimanale e avranno una durata di 2 ore ciascuna; durante l’anno accademico verranno sviluppati i seguenti argomenti.

• Il cerchio • L’ascolto

• Il linguaggio

• La cellula ritmica

• Il timing

• La simbologia • Il corpo

• Il silenzio

CORSO BIMBI

durata del corso: 1 anno da ottobre a giugno
30 lezioni da 60 minuti l’una

Il metodo Circlesinging adottato nella propedeutica musicale per i bambini, è un metodo innovativo, divertente e molto coinvolgente che permette agli alunni di acquisire le basi dell’ascolto, della teoria musicale e della coralità, cantando in modo dinamico e creativo.

I piccoli partecipanti saranno disposti in cerchio, divisi in gruppetti e coinvolti nella creazione di piccoli suoni onomatopeici cantati o ritmati su melodie semplici e ripetitive. La docente, attraverso una semplice gestualità, dirigerà l’andamento delle varie parti come succede in un’orchestra, con la differenza sostanziale che, non essendoci spartiti musicali precostituiti, quello che si andrà a creare sarà qualcosa di unico e sempre diverso.

Ogni “corista” intraprende così un percorso di esplorazione del linguaggio, del tempo e della coordinazione, gioca con la propria voce e, nel contempo, instaura un legame con gli altri partecipanti basato sui concetti fondamentali della teoria musicale come le dinamiche, la velocità, le vocali, il ritmo e le pause.

Attraverso la suddivisione delle parti, la ricerca dell’armonia e della propria voce tra le altre del gruppo, il bambino svilupperà la capacità di concentrazione, la collaborazione e il rispetto degli spazi altrui.

La Circle Song è una forma di improvvisazione corale basata su una continua dialettica tra un facilitatore e un ensemble corale, attraverso la voce e gesti codificati

Ideata da Bobby McFerrin, cantante statunitense nonché compositore, direttore d’orchestra e improvvisatore vocale, la tecnica della “Circlesinging” rappresenta un viaggio nell’espressione artistica e nelle sue infinite combinazioni, rivolto a cantanti, amanti della vocalità e della musica.

A cura di: