Gli strumenti dello strumento voce
Guida pratica per cantanti a cura di Mino Mereu

Questo incontro vuole essere una guida pratica per cantanti di tutte le religioni che ancora non sanno mettere a punto un buon ascolto personale (ma questo buco “AUX” a cosa serve?), che considerano il mixer una scatola misteriosa e proibita, che non sanno come trarre vantaggio da un equalizzatore, da un compressore o da un riverbero, che, pur con le tasche piene dei soldi di Natale, non sanno scegliere un microfono nuovo, perché non sanno distinguere tra un microfono e un altro, finendo a volte per spendere più del dovuto o facendo un acquisto sbagliato.

Seminario a partecipazione completamente gratuita per tutti gli associati iscritti ai corsi di canto di Mino Mereu, ma aperto anche ad esterni, previa prenotazione presso GlobeMusic Academy.

Gli strumenti dello strumento voce

Con Mino Mereu saranno affrontati e approfonditi gli argomenti legati alla scelta e all’utilizzo della strumentazione personale del cantante, come microfoni, mixer, processori di effetti e vari tipi di monitoraggio.

Una caratteristica che accomuna tanti cantanti moderni è l’ignorare quasi completamente il funzionamento della propria attrezzatura. Molto male.

Ho constatato che una delle problematiche più diffuse (se non LA problematica per eccellenza) tra i miei allievi del presente e del passato sia: “faccio le prove e perdo la voce” oppure “faccio una serata e perdo la voce”, “eppure a lezione/casa ero bravo” vero?
Per forza.. anche il cantante più esperto, se non è messo in condizioni di ascolto ottimali del proprio strumento, tornerà istintivamente all’urlo: che senso ha imparare qualcosa a lezione e poi tornare in un’istante ad abitudini sconvenienti perché non si sente bene la propria voce nel casino del palco/sala prove??
Per conservare i risultati dello studio del canto moderno bisogna avere un buon monitoraggio.

I pigri diranno: “è compito del fonico, non del cantante”, ma i realisti sanno che la maggior parte delle volte non si fa parte dei Rolling Stones e l’ascolto sul palco sarà un compromesso, sanno che affronteranno serate in cui il fonico non rientra nel budget, sanno anche che i problemi di comunicazione con l’eventuale fonico sono più che probabili; a volte perché il cantante non possiede il linguaggio tecnico per farsi aiutare, a volte perché il fonico è poco capace o poco amorevole. Qualunque sia il motivo il cantante deve sapersi salvare, perché una cattiva performance causata da un cattivo monitoraggio è una possibilità reale e il Popolo (che è sovrano e ha sempre ragione) si ricorderà spietatamente solo di un cattivo cantante.

Questo incontro vuole essere una guida pratica per cantanti di tutte le religioni che ancora non sanno mettere a punto un buon ascolto personale (ma questo buco “AUX” a cosa serve?), che considerano il mixer una scatola misteriosa e proibita, che non sanno come trarre vantaggio da un equalizzatore, da un compressore o da un riverbero, che, pur con le tasche piene dei soldi di Natale, non sanno scegliere un microfono nuovo, perché non sanno distinguere tra un microfono e un altro, finendo a volte per spendere più del dovuto o facendo un acquisto sbagliato.

Seminario a partecipazione completamente gratuita per tutti gli associati iscritti ai corsi di canto di Mino Mereu, ma aperto anche ad esterni, previa prenotazione presso GlobeMusic Academy.